Come eliminare la muffa dai muri?

Una parete con presenza di muffa è difficile da pulire, bisogna innanzitutto capire la causa che genera la problematica, poi adottare sistemi e prodotti efficaci, applicarli secondo regola d’arte.

Perché si forma la muffa e qual è il problema? Le pareti interne ed esterne della casa si degradano con la muffa a causa di microrganismi che trovano le condizioni fisiche ambientali idonee a costituire alghe e macchie scure.

Come togliere la muffa dai muri?

Le superfici si deteriorano e riportano danni fisici non indifferenti, l’aria diventa malsana, le macchie nere e verdastre rovinano l’estetica delle camere, i microrganismi penetrano sempre più e rilasciano metaboliti acidi con progressivo decadimento del rivestimento, si vengono a creare odori sgradevoli e in più c’è il rilascio di spore allergizzanti e microtossine dannose alla salute.

Le alghe e le muffe sono pertanto organismi vegetali di carattere biologico che si riproducono attraverso l’emissione di spore; le alghe sono inoltre organismi fotosintetici, contenenti clorofilla, bisognose di luce, di tanta umidità e sali minerali.

Le muffe invece sono degli organismi vegetali della famiglia dei funghi, non hanno capacità fotosintetica ed hanno bisogno di nutrimento organico oltre che di umidità.

Come si forma l’umidità sul rivestimento?

Le superfici esterne assorbono acqua attraverso i fattori atmosferici e, se sono poco traspirabili, la trattengono, non la espellano, la fanno ristagnare creando umidità. Incide anche la presenza dei ponti termici giacché vengono a crearsi zone fredde per un uso non congruo di materiali che hanno conducibilità termiche diverse.

Altri fattori che generano l’umidità possono essere la vicinanza del terreno, la mancanza di elementi architettonici di protezione quali tettoie e gocciolatoi.

Le pareti interne invece sono affette da umidità per il ridotto e scarso isolamento termico, per la presenza di ponti termici, per l’insufficiente ricambio d’aria e smaltimento dell’umidità prodotta all’interno dei locali. 

Come eliminare l’umidità che crea la muffa sui muri?

Bisogna utilizzare materiali da costruzione idonei col fine di attecchire la problematica, applicare soluzioni efficienti, inserire rivestimenti resistenti alle alghe e alle muffe, trattare le superfici in modo opportuno, lavarle e disinfettarle se già hanno subito l’attacco biologico, acquistare prodotti di finitura con specifici additivi, poco solubili e durevoli nel tempo.

Le muffe e le condense in casa sono problematiche da risolvere, rovinano l’estetica di una casa e soprattutto rendono insalubre l’aria. Oggi, in commercio, ci sono diversi prodotti con i quali è semplice rimediare.

Muffe e condense in casa, qual è la soluzione più efficace?

In realtà ci sono due soluzioni pari merito e cioè il Sistema Silancolor Plus di Mapei ed il sistema Active 1 e 2 di Fila.

La prima soluzione ovvero il Sistema Silancolor Plus è un ciclo di finitura che appunto combatte la crescita di alghe e muffe, protegge dai microrganismi, assicura traspirabilità. Si può utilizzare sia negli ambienti interni sia in quelli esterni, si può applicare su vecchi supporti da ripristinare oppure su superfici nuove per prevenire la problematica.

Il sistema è costituito da:

  • Silancolor Cleaner Plus, preparato antialga antimuffa in soluzione acquosa utile per la pulizia delle superfici murali
  • Silancolor Primer Plus, fondo isolante resistente alla crescita di alghe e muffe a base di silani e silossani in emulsione acquosa
  • Silancolor Pittura Plus, pittura resistente a base di resina siliconica in dispersione acquosa, traspirabile e idrorepellente
  • Silancolor Tonachino Plus, rivestimento in pasta, a base si resina siliconica in dispersione acquosa, traspirabile e idrorepellente

 

Silancolor Cleaner Plus è il primo prodotto da utilizzare per muffe e condense perché consente di igienizzare la superficie e quindi liberarla dalle spore, muffe e alghe. È un preparato in soluzione acquosa, di colore trasparente, pronto all’uso, inodore, privo di solventi. Non va utilizzato su superfici metalliche o su superfici bagnate, occorre eliminare ogni traccia di eventuale presenza di oli o grassi, dunque occorre prima sigillare eventuali fessure e riparare le parti degradate, livellare irregolarità del sottofondo.

Silancolor Primer Plus, è un uniformante, fondo a base di silani e silossani in emulsione acquosa, utile a rendere uniforme la base predisposta alla verniciatura, finitura della superficie. È una base per la pittura e serve a limitare il degrado della superficie a causa del deposito dei microrganismi, assicurando sempre una sicura traspirabilità ed una elevata idrorepellenza. Il liquido fluido è lattescente, pronto all’uso, inodore, senza solventi, vendibile in fustini da 2 e 10 kg.

Silancolor Pittura Plus è una pittura igienizzante silossanica, per esterni ed interni, idrorepellente, traspirante, resistente alle muffe ed alle alghe. Il materiale ha una consistenza liquida pastosa, il bianco è il tono base ma poi si possono ottenere altre colorazioni avvalendosi del sistema di colorazione automatico ColorMap. Questo trattamento è davvero durevole, non crea una pellicola sul muro bensì un film poroso e traspirante, aderisce bene su intonaci tradizionali, deumidificanti, pure su vecchie pitture ben aderite. La pittura resiste bene agli alcali, ai lavaggi, ai raggi UV, all’invecchiamento; conferisce un effetto estetico liscio e opaco, vellutato al tatto.

Silancolor Pittura Plus non va applicata alla presenza di umidità superiore all’85%, si applica con le tecniche convenzionali a pennello, rullo, spruzzo misto aria o airless.

Silancolor Tonachino Plus si usa quando si desidera avere un rivestimento in pasta, sempre a base di resina siliconica, con un buon grado di riempimento, per ottenere un effetto rustico. Si può applicare in interno oppure in esterno, conferisce un buon grado di riempimento, è un rivestimento fibrorinforzato a base di resina siliconica, caratterizzato da proprietà sintetiche e minerali, da elevata traspirabilità. Conferisce pertanto al supporto una buona permeabilità al vapore d’acqua, idrorepellenza, e poi assicura un sottofondo sempre asciutto. 

Fila Solutions cosa propone per muffe e condense?

Il Sistema Active per un’azione combinata e idonea a rimuovere le muffe oltre che a prevenirne la ricomparsa.

 

  • Fila Active 1 è il togli muffa attivo, ideale per il cotto, clinker, gres porcellanato, ceramica, pietre naturali, pitture murali e marmorino, cemento e fughe. Non va diluito, si spruzza direttamente sulla superficie a una distanza di circa 15-20 cm dal punto di applicazione, e poi si tampona il prodotto in eccesso con un panno umido per evitare eventuali gocciolature. Il prodotto non va spruzzato su legno, piante, tessuti e metalli, in caso contrario intervenire subito lavando con acqua abbondante; non bisogna applicarlo inoltre su pietre lucide nuove.
  • Fila Active 2 è il protettivo a base d’acqua, duraturo, che sanifica la superficie e previene l’annerimento, ideale come fondo per la pittura. Non crea un film superficiale, è un trattamento ecologico incolore e pronto all’uso.

 

Per un’azione rapida occorre procurarsi dunque FILAACTIVE1 che è efficace in pochi minuti, rimuove facilmente le muffe e sanifica la superficie; per un’azione duratura bisogna invece adottare FILAACTIVE2 che è un protettivo a base acqua, totalmente incolore, adatto a sanificare le superfici ostacolando la colonizzazione di muffe. Con un litro di prodotto si possono trattare circa 20-40 m2 di superficie secondo l’assorbimento, e i flaconi sono da 500 ml con erogatore a spruzzo.

 

Prevenire e proteggere le superfici oggi è possibile con poco!