La posa corretta delle piastrelle è di fondamentale importanza per assicurare la durabilità del rivestimento; infatti risulta essere la fase più impegnativa e delicata del lavoro e se non si seguono delle regole si rischia di rovinare sia le piastrelle che ciò che c’è sotto.

Prima di effettuare operazioni di posa è indispensabile che ci sia una corretta preparazione del supporto e un'adeguata scelta di adesivi e sigillanti in base alle caratteristiche delle piastrelle. Inoltre la scelta va fatta considerando anche la destinazione di utilizzo; ovvero sia se si tratta di un ambiente interno o esterno, di parete o pavimento. Il formato delle piastrelle è uno dei parametri più importanti da valutare nella scelta del collante.

Chiaramente se non si vuole rischiare di incorrere in problemi il consiglio è quello di affidarsi a posatori qualificati e utilizzare prodotti conformi alle più moderne normative nazionali e internazionali.

Al momento della posa il supporto dovrà essere pulito e planare, dimensionalmente stabile, e privo di qualsiasi sostanza che possa compromettere le successive adesioni.

Qualche consiglio per una perfetta posa?

1) Come prima cosa bisogna essere certi e quindi verificare che la superficie di fondo, ovvero sia quella che sarà rivestita, non abbia dei dislivelli causati da irregolarità e pendenze e che non sia polverosa. Bisogna, quindi, effettuare una prima pulizia per rimuovere la polvere utilizzando se necessario del cemento per appianare il tutto.

2) Per assicurare la miglior adesione delle piastrelle al fondo bisogna evitare di stendere il collante su una superficie troppo grande, in quanto la colla potrebbe asciugarsi prima di aver posato le piastrelle. Terminata la posa il consiglio è di batterle una per volta servendosi di un martello di gomma. Attenzione è importante utilizzare un martello in gomma e non uno qualsiasi per evitare di danneggiare le piastrelle.

3) Controllare, servendosi di livelle a bolla, che non ci siano dislivelli. Qualora ce ne fossero riprendete il martello di gomma per eliminare le imprecisioni.

4) In utlimo, ma non per importanza, il consiglio è di adottare il sistema di posa proposto da Raimondi: R.L.S. (Raimondi Levelling System). Si tratta di un sistema, brevettato, che ha stravolto le regole della posa consentendo di ottenere con una certa semplicità e rapidità pavimenti perfettamente livellati eliminando i dislivelli.

 

Il mondo RLS

Il sistema RLS si compone di 3 elementi fondamentali: basi, cunei e pinze.

 

BASI

Le basette del Raimondi Levelling System sono gli accessori ideali per una posa di rivestimenti e pavimenti effettuata a regola d'arte con perfetta planarità.

Le basette sono realizzate con materiale plastico di primissima qualità la cui composizione è stata severamente testata per garantire il perfetto equilibrio tra elasticità e resistenza indispensabile per espletare correttamente la funzione per la quale sono state concepite.

Esistono anche le basette 3D che oltre ad assolvere alla funzione livellante, creano la fuga sia con posa a “+” che a “T” in entrambi i lati ortogonali delle piastrelle. Perfette per essere utilizzate con qualsiasi schema di posa

Esistono diverse misure di basette a secondo della finalità di utilizzo:

1) Basetta RLS 1 mm extra sottile

2) Basetta Raimondi RLS da 1,5 mm

3) Basetta RLS 3D da 1,5mm

4) Basetta RLS da 3 mm

5) Basetta RLS da 4 mm

 

CUNEI

Il cuneo è unico per tutte le basi ed é riutilizzabile infinite volte grazie sia alla sua robustezza ma anche alle sue dimensioni.


L’ampia superficie inferiore del cuneo esercita una pressione importante ed uniforme sulle piastrelle garantendo di ottenere un livellamento ottimale. La lunga superficie superiore zigrinata e l’angolo di pendenza non eccessivo garantiscono un inserimento progressivo e graduale nella base per adattarsi in maniera ottimale allo spessore della piastrella pur applicandovi la massima pressione possibile.

Per un corretto ed agevole inserimento del cuneo si raccomanda l’uso delle apposite pinze a trazione regolabile.

Cunei disponibili in confezione da 250 e 500 pezzi.

 

PINZE

Le pinze sono disponibili sia in versione per posa a pavimento che in versione per posa a rivestimento. Nonostante si tratti di un accessorio non indispensabile il suo utilizzo è fortemente consigliato per svolgere un lavoro a regola d'arte. Infatti, una volta regolate ad inizio lavoro in funzione dello spessore delle piastrelle, consentono di inserire il cuneo nella feritoia della base il più a fondo possibile senza danneggiarle.

Si tratta di un prodotto progettato per garantire oltre ad un massimo comfort, anche un'estrema precisione ed affidabilità. Costruite per resistere nel tempo sono assolutamente robuste ed ergonomiche; le parti soggette a maggiori sollecitazioni sono realizzate interamente in acciaio, mentre le impugnature dal design ergonomico sono in materiale plastico di prima scelta.

Tipologie di pinze disponibili: